loading

RICORDI, TESTIMONIANZE E FOTO DOPO L`ACCOGLIENZA DEI GIOVANI POLACCHI A FORLI`

 

I RINGRAZIAMENTI DELLE FAMIGLIE E DEI GIOVANI FORLIVESI CHE HANNO ACCOLTO


Per ricordare quanto è stata bella ed emozionante l`esperienza di accoglienza...

 

I ragazzi polacchi ci hanno detto che è stata una settimana straordinaria ed indimenticabile per loro alcuni addirittura mi hanno detto che è stata la migliore settimana della loro vita!!!
Anche i nostri ragazzi sono rimasti entusiasti di questa esperienza! (Si stanno già organizzando con i polacchi per andarli a trovare la prossima estate!!)

Rimarrà un "esperienza indelebile" anche nel mio cuore !
Grazie davvero per la bella opportunità che ci avete permesso di vivere a piene mani!!

Felici di aver condiviso questa bellissima esperienza, grazie a tutti!!!....e chissà....

Grazie per la bella esperienza che ci avete dato la possibilità di fare.
Grazie per la fiducia che ci avete accordato.
Grazie per averci fatto incontrare giovani così belli, educati e con una fede così solida è contagiosa!

Già ci mancano! mi auguro che molto presto si organizza di nuovo una esperienza simile dico simile perché le vogliamo per più tempo con noi. Ringrazio l`organizzazione per averci fatto fare questa fantastica esperienza!
Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questa meravigliosa esperienza

Ringrazio chi ha organizzato e ringrazio soprattutto il Signore che ospitando le ragazze sia andato tutto bene grazie della bella esperienza

Ci uniamo di cuore a tutti i ringraziamenti. Davvero grazie per averci dato la possibilità di vivere questa esperienza ...ci resterà nel cuore per sempre!!!

Grazie di cuore a tutti!!!!!! E` stato un dono grande poter vivere questa settimana speciale. La mia figlia più piccola che ha 14 anni non vede l`ora di partecipare ad una GMG come ha fatto suo fratello!!!!! Che bello essere contagiati nelle COSE GRANDI!!!!!! D` altronde GRANDI COSE ha fatto il Signore per noi.......
Grazie davvero per averci permesso di vivere questa meravigliosa avventura tutti assieme!!!

Grazie grazie grazie
A tutti anche alle persone che hanno collaborato dietro le quinte X la realizzaz

ione di questa bella stupenda GMG diocesana ....... il cuore è pieno di gioia inesprimibile X tutto quello che in questa settimana abbiamo visto e goduto ....
Grazie

Sono venute fuori impressioni e commenti meravigliosi! I nostri ragazzi hanno vissuto pienamente la settimana e ne sono rimasti veramente contenti! Hanno potuto godere tutti della compagnia dei loro amici polacchi e ne sono rimasti entusiasti!!!
Anche i genitori che hanno accolto sono davvero stati contenti e arricchiti da questa esperienza..! Il Signore ci ha donato davvero GRANDI COSE questa settimana!

 

E IL RINGRAZIAMENTO DI DON ANDREA CARUBIA, IL NOSTRO RESPONSABILE DELLA PASTORALE GIOVANILE DIOCESANA

RINGRAZIO TUTTI DI CUORE PER AVER ACCOLTO QUESTI RAGAZZI. Il papa a Cracovia ha detto loro di creare ponti. Io credo che un ponte di amicizia e fraternità sia stato creato. È importante aiutare i nostri giovani a coltivare belle amicizie, amicizie in grado di coinvolgere anche altri. Come
Avete visto abbiamo avuto bisogno di diverse competenze: grazie a suor Natalia dei Silenziosi Operai della Croce di Meldola e a don Pawel parroco di S Pietro in Trento, Filetto, Coccolia e Durazzanino, tutti e due polacchi, i quali ci hanno aiutato tantissimo: sono presenze preziose nella nostra chiesa di Forlì-Bertinoro. Grazie a don Enrico con il quale continuiamo a lavorare insieme, condividendo diversi progetti sui giovani ma anche l`amicizia. Grazie a chi ci ha creduto fin dall`inizio e a chi si è lasciato convertire lungo il cammino. NEI PROSSIMI GIORNI LA MIA CASA SARÀ PIÙ VUOTA ,COME PENSO ANCHE LE VOSTRE, MA IL NOSTRO CUORE E IL NOSTRO SPIRITO È DI SICURO PIÙ RICCO. Continuate a collaborare con la Pastorale Giovanile della diocesi e soprattutto delle vostre parrocchie. Grazie
D Andrea

 

 

Anche i polacchi hanno scritto le loro impressioni, in un articolo scritto da un loro giornalista locale che li ha intervistati al loro ritorno a casa. Lo lasciamo alla vostra lettura...

Gli amici italiani della Diocesi di Forlì-Bertinoro hanno avvolto i giovani del decanato Piwniczna - Zdroj per restituire l’accoglienza ricevuta durante il gemellaggio della Gmg di Cracovia nel luglio 2017.
I giovani polacchi hanno condiviso le loro impressioni con un giornalista locale

Dal 29 gennaio al 5 febbraio 2017 i giovani del decanato Piwniczna - Zdroj, dalla parrocchia di Piwniczna - Zdroj, Rytro, Kosarzyska, Wierchomla e Żegiestów sono stati accolti in una delle più belle cittadine della regione Emilia Romagna in Italia - Forlì.
Il soggiorno è iniziato con un incontro di benvenuto nel Vescovado di Forlì con il saluto del vescovo Lino Pizzi. La visita ha avuto luogo durante la novena che precede la festa della Madonna del Fuoco. Questo è un momento speciale per la città di Forlì, perché è la festa della patrona della città.
I giovani sono stati accolti nelle case delle famiglie italiane. I pellegrini polacchi hanno avuto l`opportunità di conoscere la cultura italiana, i piatti della tradizione italiana, ma anche quelli associati alla zona di Forlì, come ad esempio la tipica Piadina della Madonna del Fuoco.
L’ospitalità è stata una esperienza meravigliosa di apertura e condivisione, in particolare i pasti e la preghiera comune. Gli italiani hanno accolto i loro ospiti come veri e propri membri della famiglia.
Il breve tempo trascorso insieme non ha impedito il crearsi di forti legami con i giovani italiani, soprattutto nei momenti di divertimento che si sono rivelati coinvolgenti ed entusiasmanti.
La visita ha avuto molti momenti di preghiera comunitaria: messa quotidiana in polacco, la veglia dei giovani con la processione con l`immagine della Madonna del Fuoco e l`adorazione del Santissimo Sacramento.
Gli italiani hanno intrattenuto gli ospiti polacchi con la visita di molti luoghi e monumenti interessanti, come la visita del centro storico di Forlì, il museo della città, le chiese di San Lucia, S. Pellegrino, S. Mercuriale, dove c`è una lapide che ricorda i soldati polacchi della seconda guerra mondiale.
Un`esperienza interessante è stata l`incontro presso la sede della Caritas diocesana, dove il Direttore ha invitato i giovani a un pranzo preparato e servito dagli ospiti delle accoglienze, tra i quali numerosi profughi.
I pellegrini polacchi hanno visitato Ravenna, con le chiese più antiche che contengono splendidi mosaici, la tomba di Dante Alligieri e il museo diocesano. Nonostante la pioggia, il momento in spiaggia per vedere il Mare Adriatico è stato indimenticabile.
Tra le visite, sono stati portati anche alla città di Bertimoro, da cui si ha una splendida vista di tutta la Romagna.
Il tempo libero è stato organizzato insieme e con le famiglie che hanno accolto i ragazzi.
Molti sono stati i momenti di divertimento, come il giocare insieme a bowling, ma anche la visita per alcuni a Loreto e la festa italo-polacca per tutti a San Paolo.
Il.4 febbraio si è svolta a Forlì la celebrazione centrale della festa della Madonna del Fuoco. I giovani polacchi hanno partecipato attivamente alla liturgia,nella processione offertoriale con i costumi popolari tradizionali e leggendo una preghiera dei fedeli in polacco. Durante il saluto finale, don Andrea Carubia, responsabile del Centro di Pastorale giovanile di Forlì, ha detto che questo è il primo passo nella costruzione di un ponte comune, richiamando le parole di Papa Francesco alla Gmg di Cracovia durante la veglia al Campus Misericordia. Ora tocca ai giovani continuare a coltivare e tenere vivo questo ponte. Gli adulti fatto il suo primo passo organizzando lo scambio, il resto ora è compito dei giovani. Pertanto, questo è solo l`inizio della Giornata Mondiale della Gioventù…

 

TUTTE LE FOTO SULLA PAGINA FACEBOOK DELLA PASTORALE GIOVANILE

Vai alle foto