loading

PARTITO IL PROGETTO DI EDUCATIVA DI STRADA DELL`ASSOCIAZIONE PIGI

La Pastorale Giovanile, attraverso l’associazione di volontariato PIGI, ha messo in campo il progetto “Educativa di Strada” sul Centro storico di Forlì’.


I vari partner del progetto, sostenenti gli obbiettivi e contribuendo anche al sostegno economico del progetto sono:il Comune di Forlì, il Comitato per la lotta contro la fame nel mondo, Assiprov Centro servizi per il volontariato, associazione Welcome e la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì.


Il progetto si propone di attivare percorsi di avvicinamento ai gruppi informali di adolescenti (14-17 anni) presenti in centro storico, attraverso la metodologia dell’EDUCATIVA DI STRADA. In particolare si vuole creare momenti di incontro e di relazione con gli adolescenti (soprattutto stranieri) che si ritrovano in particolare presso il Chiostro di S. Mercuriale, il palazzo delle Poste e Piazzetta della Misura e che spesso dimostrano disagio legato ad alcool, atti vandalici e non rispetto degli spazi comuni.


Obiettivi del progetto sono:
1 - Promozione dei giovani, delle loro potenzialità e del loro benessere
2 - Prevenzione del disagio giovanile e dei comportamenti a rischio (dipendenze, devianze…)
3 - Creazione di una rete di comunità che si faccia carico delle difficoltà e delle potenzialità dei giovani.


Questo grazie alla prossimità e alla presenza di due educatori di strada, Martina Tomasini e Cesare Proli, che, formati e supervisionati da Fabio Tesser, educatore di strada da 20 anni presso la cooperativa LA ESSE di Treviso, avranno il compito di attivare azioni di osservazione, conoscenza e dialogo con i ragazzi, al fine di individuare strategie capaci di coinvolgerli e proporre loro un uso sano e costruttivo del tempo libero e contemporaneamente promuovere un’ educazione alla cittadinanza e al rispetto degli spazi comuni.


Nello specifico, l’azione degli educatori di strada si svilupperà nei luoghi di aggregazione informale giovanile del Centro storico con le seguenti azioni:
- Mappatura e osservazione delle compagnie giovanili presenti nel Centro storico (azione già in atto)
- Aggancio e consolidamento delle relazioni
- Riconoscimento dei bisogni di questi giovani
In una seconda fase si tenterà di realizzare micro-progetti, in accordo con gli adolescenti, al fine di coinvolgerli e renderli protagonisti.


Questa nuova proposta si colloca all’interno della costituenda Unità Pastorale, che da tempo riflette sui bisogni educativi rilevati dalle diverse parrocchie del Centro storico e sulla messa in rete delle risorse presenti, in particolare per l’educazione dei giovani.
Perciò la realizzazione di micro-progetti prevederà la presentazione ai ragazzi delle risorse e delle opportunità esistenti, (tra le quali il centro Welcome e l’Oratorio salesiano S. Luigi) e/o l’attivazione di nuove attività a partire dai loro interessi.

Il progetto prevede inoltre un coinvolgimento delle realtà associative, enti e istituzioni del territorio in un tavolo di confronto per sensibilizzare gli adulti sulle problematiche giovanili, presentare il progetto e monitorarne l’andamento, al fine di far diventare questa azione un’azione comunitaria.

 


Il tavolo vuole avere nello specifico le funzioni di:


- Aggiornamento e supporto del lavoro degli Operatori di Strada – mediatori intergenerazionali, ponti tra il mondo giovanile e adulto, istituzionale e comunitario
- Condivisione del lavoro progettuale per la definizione e il monitoraggio di obiettivi e azioni 
- Creazione di alleanze educative tra le varie realtà che si occupano di giovani.

 

Visita la pagina facebook EDUCATIVA DI STRADA PIGI per rimanere aggiornato sulle attività del progetto